Pininfarina: fatturato semestre in calo e margini negativi

Per il 2020 prevista riduzione del valore della produzione

Redazione ANSA TORINO

Dopo due anni di forte crescita (2017 e 2018) e la fase di consolidamento avviata nel 2019, Pininfarina chiude il primo semestre 2020 con fatturato in calo e margini negativi Il protrarsi, sul mercato automobilistico mondiale, delle difficoltà evidenziate nel 2019, con volumi di vendita in calo e conseguente forte pressione sui margini di tutta la filiera automotive; i grandi investimenti nelle nuove tecnologie (trazione elettrica in particolare), hanno ridotto la parte di cash flow destinato allo sviluppo delle vetture tradizionali. La dinamica delle start-up attive nella mobilità elettrica, che hanno riscontrato difficoltà notevoli nel reperire finanziamenti hanno comportato la sospensione e cancellazione di programmi di sviluppo. Le imprevedibili difficoltà causate dal diffondersi del Coronavirus, a livello mondiale, con ulteriore rallentamento nello sviluppo di nuovi prodotti e la quasi totalità delle imprese impegnata a gestire seri problemi di liquidità causati dal crollo del mercato delle vendite di auto con effetti negativi sulla catena di fornitura.
    E' stato sottoscritto contratto di finanziamento - a oggi non utilizzato - con il gruppo Mahindra di 20 milioni di euro, che ha aumentato le risorse finanziarie disponibili per ogni tipo di necessità incluse quelle potenzialmente derivanti da importanti cambiamenti del business indotti dal Coronavirus.
    Per il 2020 la società prevede una riduzione del valore della produzione rispetto al 2019, un risultato operativo e un risultato netto negativi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie