Ex Pininfarina torna a vivere, s'insediano 3 aziende

Entro due anni 300-400 posti lavoro a Grugliasco

Redazione ANSA TORINO

Lo stabilimento ex Pininfarina di Grugliasco torna a nuova vita, dopo dieci anni di inattività e abbandono. Un'area di grande valore simbolico, che dagli anni Cinquanta segna la storia dell'automobile italiana, resta un sito produttivo: s'insedieranno tre aziende - Leva, Febametal e Sargomma - che hanno acquisito per oltre 3,4 milioni l'area da Finpiemonte Partecipazioni, tramite Sit (Società di sviluppo investimenti e territorio). Le aziende, che operano nella componentistica auto e nella utilenseria di precisione, creeranno entro un paio d'anni 300-400 posti di lavoro.
    Fondamentali il sostegno del Comune di Grugliasco che ha permesso una riduzione degli oneri di urbanizzazione e gli interventi normativi della Regione Piemonte.
    "Abbiamo chiuso una ferita e voltato pagina. Un'operazione di riqualificazione urbana, ma anche di politica industriale", sottolinea l'assessore regionale alle Attività Produttiva Giuseppina De Santis.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie