Fca: Marchionne, non venderemo mai il marchio Fiat

Coreani interessati a tutto ma mai parlato con loro

Redazione ANSA

GINEVRA - Fca non venderà "mai" il marchio Fiat. Lo ha affermato l'amministratore delegato del gruppo automobilistico, Sergio Marchionne, a margine dell'assemblea di Fgf dove è stato riconfermato alla presidenza. "I coreani sono interessati a tutto, ma non abbiamo mai parlato con loro", ha replicato a una domanda dell'ANSA sulla possibile vendita del marchio Fiat a un gruppo coreano. "Fiat ha un grande futuro, ma molto specializzato. Con il marchio 500 può stare in Europa" ha aggiunto.

Sempre al termine dell'assemblea della multinazionale della certificazione Sgs, Marchionne ha ribadito quanto già anticipato due settimane fa al salone dell'auto di Ginevra riguardo a possibili fusioni o acquisizioni per il gruppo Fca. "Sino alla fine del piano non succederà niente. Prima della fine del 2018 non ci saranno novità sul fronte M&A", ha sottolineato il manager a proposito del piano in scadenza alla fine di quest'anno. Quanto poi al suo futuro all'uscita dal gruppo tra un anno Marchionne ha indicato che anche dopo il varo del nuovo piano, che sarà presentato il primo giugno, del nuovo piano di Fca "rimarrò Ceo in Ferrari". A una domanda infine sulla sua permanenza in Exor, dove attualmente Marchionne è vicepresidente, il numero uno di Fca ha osservato che "Exor è una holding e ha già John Elkann come Ceo e presidente".


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie