Volkswagen torna in Iran con attuali modelli Tiguan e Passat

Accordo con Mammut Khodro per mercato che arriverà a 3 mln/anno

Redazione ANSA

ROMA - Dopo diciassette anni di assenza, il marchio Volkswagen rientra nell'importante mercato iraniano grazie da un accordo siglato con l'importatore Mammut Khodro. La distribuzione riguarderà inizialmente i modelli Tiguan e Passat che saranno appoggiati per la commercializzazione su 8 concessionarie, situate quasi esclusivamente nell'area della capitale Tehran. "Ritornando in Iran - ha commentato Anders Sundt Jensen, project manager di Volkswagen per il mercato iraniano - il nostro marchio elimina un vuoto nella mappa delle presenze globali. E al tempo stesso possiamo portare ai nostri clienti iraniani i nostri ultimi modelli con dotazioni premium''. Il mercato di quel Paese offre importanti prospettive: secondo lo stesso Governo iraniano a medio-lungo termine si potrà arrivare a immatricolare 3 milioni di auto ogni anno. "Stiamo vivendo un cambiamento a livello di mercato - ha spiegato ad Automotive News Mehrzad Ferdows, proprietario di Mammut Group - per effetto delle aspettative dei clienti. Ora per gli iraniani stanno diventando importanti aspetti come il confort, il rispetto ambientale, la sicurezza, i consumi e i moderni servizi di mobilità. Mammut Khodro è molto lieta di partecipare a questo processo di trasformazione''. Il marchio Volkswagen è ben noto a Tehran e sulle altre strade dell'Iran: i primi Maggiolino arrivarono negli Anni '50, seguiti dal minibus Bulli negli Anni '60. Successivamente Volkswagen distribuì la Gol fino all'uscita definitiva da quel mercato nel 2000.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie