CityQ Car-eBike, quadriciclo a pedali protegge come auto

Spinta 'assistita' da motore 250 W, per legge resta una bici

Redazione ANSA ROMA

La diffusione delle e-Bike a pedalata assistita, anche grazie agli incentivi varati dal Governo, si scontrerà all'arrivo della brutta stagione con la difficoltà in caso di pioggia e altre problematiche di proteggersi efficacemente mentre si siede in sella. Un problema, questo, che è più evidente nei Paesi del Nord Europa, dove alle precipitazioni si aggiungono anche temperature meno favorevoli all'uso delle bici. Ecco perché Morten Rynning, un creativo imprenditore di Oslo in Norvegia, ha immaginato e realizzato attraverso la sua società CityQ l'inedito Car-eBike un quadriciclo a pedalata assistita con efficace carrozzeria semi-chiusa e dotato perfino di un secondo posto di 'fortuna' adatto anche a trasportare borse e altri oggetti che in caso di pioggia sono a rischio di danni.

CityQ per il suo business plan si è basata su studi che mostrano come in caso di gelo e forti piogge il 70% circa degli utilizzatori delle due ruote a pedali le 'appenda al chiodo'.

Car-eBike è invece una bici a quattro ruote che assomiglia a un'auto, in quanto offre protezione dagli elementi e che può essere completata - come avviene per il quadriciclo Twizy - con porte completamente chiuse.

Questo innovativo quadriciclo è davvero leggero (70 kg) e non ha una catena o ingranaggi meccanici perché - come nelle auto elettriche - utilizza una trasmissione diretta gestita da software, che consente di programmare una serie di modalità di guida e viene fornito con controllo della velocità di crociera, retromarcia, carico pesante, cambio automatico o freni rigeneranti, a seconda delle esigenze.

E' spinto da un motore da 250 W che risponde alle normative UE e permette, pedalando, una velocità massima di 25 km/h e un'autonomia da 70 a 100 km a seconda delle dimensioni del doppio pacco batteria. CityQ afferma che Car-eBike è conforme alle normative europee per le e-Bike e le e-Bike da carico a 3-4 ruote, il ché significa che può percorrere le piste ciclabili e i percorsi dedicati, dove sono disponibili, con analoghi vantaggi per i parcheggi.

Unico aspetto meno 'esaltante' è il prezzo che, proprio in funzione della sua raffinata tecnologia, parte da 6.000 euro, poco meno rispetto ad una vera piccola auto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie