Torino: 100 buoni mobilità per chi rinuncia ad auto privata

Città avvia sperimentazione del servizio per un anno

Redazione ANSA TORINO

'Buoni mobilità' per un centinaio di torinesi per spostarsi con i mezzi pubblici o in sharing. Lo prevede la delibera approvata dalla Giunta comunale di Torino per la sperimentazione fra i cittadini del Maas, il nuovo modello di mobilità urbana che punta più sulla condivisione che sui trasporti privati.
    La delibera prevede dunque la sperimentazione del servizio per un anno da parte di un centinaio di cittadini, scelti con un bando che terrà conto del coefficiente Isee e privilegerà chi ha deciso di rottamare l'auto senza sostituirla o chi vive in zone dove sono in programma politiche per disincentivare l'utilizzo del mezzo privato.
    "Un altro passo avanti - sottolinea l'assessora alla Mobilità Maria Lapietra - nella promozione di un approccio alla mobilità nuovo che favorisca un maggiore utilizzo del trasporto pubblico e in sharing e faciliti gli spostamenti delle persone.
    L'obiettivo è rendere superflua l'auto privata, abbattendo la congestione del traffico e i livelli di inquinamento acustico e atmosferico".
    Attualmente il Maas comprende trasporto pubblico, ToBike, Mimoto e taxi e l'amministrazione cittadina è al lavoro per includere gli altri servizi di sharing, come car pooling e noleggio a breve termine.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie