Magna propone la piattaforma elettrica scalabile tipo e4

Provata in Svezia, aumenta fino a 120 km autonomia batterie

Redazione ANSA ROMA

Il colosso austriaco della costruzione auto 'conto terzi' e della componentistica Magna ha presentato e4, la sua proposta di piattaforma scalabile per vetture 100% elettriche, capace - grazie a tutta una serie di innovazioni tecnologiche - di accrescere fino 120 km l'autonomia delle batterie. Nel momento in cui i produttori di automobili stanno progettando ed eseguendo piani per ridurre le emissioni di CO2 e soddisfare i requisiti di legge in tutto il mondo, Magna punta con la piattaforma e4 a sfruttare lo stato dell'arte dei sistemi eDrive per fornire un nuovo punto di riferimento in termini di efficienza e dinamica di guida.

I risultati sono stati evidenziati da test eseguiti in Svezia con un veicolo dimostratore che includeva i sistemi eDrive di tipo PSM integrati nell'asse anteriore e posteriore.

Quella frontale è dotata di un differenziale meccanico, mentre quella posteriore ha un sistema di vectoring della coppia a doppia frizione. Tutti i componenti - inclusi cambio, motori elettrici, inverter, software dell'inverter e strategia di controllo dei veicoli - sono stati sviluppati da Magna. Il prototipo e2 è stato progettato per consentire il confronto di otto diverse configurazioni di propulsione all'interno di una singola architettura del veicolo.

''Siamo in grado di capitalizzare l'attuale evoluzione - ha affermato Tom Rucker, presidente di Magna Powertrain - con un solido portafoglio di prodotti che copre vari tipi di propulsori. Possiamo affiancare le Case automobilistiche attraverso la transizione del propulsore con le nostre configurazioni modulari e scalabili del propulsore, spaziando dalla riduzione della CO2 alla raggiungimento di prestazioni dinamiche''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie