Fari xenon: pro e contro

Approfondimento sui fari xenon o allo xeno, con vantaggi e svantaggi di questa soluzione

Redazione ANSA

Cosa sono e come funzionano
I fari allo xeno sono una delle nuove tecnologie che le vetture utilizzano nei gruppi ottici di nuova concezione. Sono quindi dei fari in alternativa alle luci alogene o ai fari con tecnologia a led. L’impiego dei fari allo xeno proviene da una lampadina ad alto rendimento che funziona sfruttando il principio della scarica di gas tra due elettrodi. I fari allo xeno sono quindi delle ampolle dentro le quali si trova proprio lo xeno che non è altro che un gas e qui dentro avviene una scarica elettrica ad una tensione di circa 20.000 Volt e vista questa elevata tensione è necessario un circuito elevatore della tensione stessa.


Possono essere installati anche in un secondo momento
La velocità con cui i fari allo xeno si accendono è assicurata da una centralina che ne va a controllare in maniera elettronica la tensione. I fari allo xeno possono trovarsi nell’equipaggiamento di serie di un’auto o in opzione, ma c’è chi li installa in un secondo momento tenendo conto delle norme date dal Codice della Strada per questa installazione dove vengono previsti l’adozione di un sistema tergi e lavafari ed altresì un sistema automatico di orientamento del fascio luminoso.

I vantaggi dei fari allo xeno

I vantaggi dei fari allo xeno consistono nel fatto che proiettano sulla strada una luce di tonalità bianca che consente al conducente una visibilità chiara ed ottimale oltre ad essere sicuramente migliore rispetto a quella che proietta un gruppo ottico alogeno, specialmente in occasioni di nebbia e pioggia. Specialmente nei viaggi che si affrontano di notte o comunque con scarsa luminosità, avere i fari allo xeno è motivo di maggior sicurezza proprio per il loro fascio luminoso di alto livello. Rispetto ai fari alogeni, quelli allo xeno hanno una durata nel tempo nettamente maggiore.

Gli svantaggi dei fari allo xeno

Tra gli svantaggi, invece, i fari allo xeno sono caratteristici per il bagliore che danno ai veicoli che si incontrano, quindi il fastidio arrecato a chi si incrocia su strada o a chi precede. Il loro costo, sia che si trovino come optional in una vettura o sia che li si acquistino per esser montati in un secondo momento, è elevato poiché oltre all’acquisto del faro allo xeno si deve provvedere a comprare anche tutto il comparto dedito al sistema lavafari e a quello tergifari.
Infine c’è da dire che i fari con tecnologia allo xeno risultano essere più lenti nel raggiungimento del riscaldamento rispetto ai fari alogeni ad esempio e proprio per questo motivo tendono a consumare di più, quasi il doppio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie