Covid non ferma Rally Italia Talent, ecco campioni 2020

Sfida finale su Suzuki Swift,edizione record nonostante pandemia

Redazione ANSA ROMA

Talento, passione e tanta voglia di mettersi alla prova e tutto nonostante le tante problematiche dovute all'emergenza Covid 19. Si è chiusa così l'edizione 2020, la settima, dell'Aci Rally Italia Talent che con la finale andata in scena all' Adria International Raceway ha decretato i suoi vincitori nelle sue diverse categorie dalla Ability ai licenziati passando per la femminile e la young. All'insegna dello slogan #rallypertutti sono stati 35 gli aspiranti piloti e 35 i navigatori provenienti da tutte le regioni italiane: tra questi 16 le presenze in rosa e 13 i minorenni che si sono sfidati a bordo delle Suzuki Swift Sport Hybrid, gommate Toyo, scelte da Aci Rally Italia Talent 2020 come auto ufficiali per vincere gli importanti premi nelle categorie previste dal regolamento. La vittoria darà l'opportunità di correre come piloti e navigatori ufficiali nei Campionati o nei Trofei titolati Aci Sport sempre con vetture Suzuki. Per la prima volta, hanno partecipato alla Finale, grazie all'iniziativa Rally Italia Talent Ability, anche 6 disabili scelti tra gli oltre 100 che hanno partecipato gratuitamente alle selezioni regionali ed alla semifinale per permettere loro di affrontare le prove di destrezza e di sfidare gli altri concorrenti ad armi pari grazie a una Suzuki Swift speciale messa a loro disposizione, con un allestimento studiato con la collaborazione dell'azienda Handytech di Moncalvo d'Asti e del Gruppo Hap.

La sfida si è svolta con tutte le misure di sicurezza e prevenzione Covid, finalisti e staff hanno dovuto presentare la negatività del tampone effettuato entro 72 ore prima dell'evento. "Un grazie particolare - affermano gli organizzatori - al presidente Aci, Sticchi Damiani, al direttore per lo Sport in ACI, Ferrari, al direttore Generale di Aci Sport, Rogano e al presidente della Commissione Rally, Settimo".

Nonostante l'emergenza Covid 19 quella del 2020 è stata l'edizione record con oltre 10.500 iscritti, grazie al patrocinio di ACI e della FIA, in collaborazione con Suzuki Italia, Generali Italia, Toyo Italia e Stilo.

L'obiettivo di Aci Rally Italia Talent non è solo quello di individuare nuovi talenti da introdurre nel mondo dell'automobilismo sportivo, ma soprattutto quello di sensibilizzare i concorrenti sul tema della sicurezza stradale soprattutto giovani per i quali il progetto ideato da Renzo Magnani ha un'attenzione particolare sin dal 2014, anno della prima edizione. E la sfida continua: sono già aperte le iscrizioni online per la 8^ edizione sul sito www.rallyitaliatalent.it.

Ecco i nomi dei vincitori per categoria: Categoria Ability: Marco Piccoli Categoria Young: Jean Claude Vallino (Pilota) e Linda Del Custode (Navigatore) Categoria Under 18: Sebastian Dallapiccola (Pilota) e Emanuele De Lazzari (Navigatore) Categoria Femminile: Gaia Arrigoni (Pilota) e Serena Manca (Navigatore) Categoria Under 23: Giorgio Mangano (Pilota) e Simone Brachi (Navigatore) Categoria Under 35: Cristian Grimaldi (Pilota) e Paolo Pontari (Navigatore) Categoria Over 35: Mauro Mariotti (Pilota) e Giacomo Mantovani (Navigatore) Categoria Non Licenziati: Alessandro Lucchetti (Pilota) e Stefano Tiraboschi (Navigatore) Categoria Licenziati: Daprà Roberto (Pilota) e Alessandro Forni (Navigatore).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie