Eni, dilazioni pagamento per benzinai

Intesa per garantire il funzionamento delle stazioni di servizio

Redazione ANSA

Eni ha sottoscritto un accordo con i sindacati dei gestori della propria rete di stazioni di servizio su alcune misure per contenere le difficoltà di mercato derivanti dall'impatto del coronavirus, e a garantire la continuità della fornitura di un servizio essenziale per il Paese. Lo annuncia Eni in una nota: le misure comprendono, a seconda delle modalità di pagamento delle forniture adottate dai singoli gestori, la concessione da parte di Eni di dilazioni dei pagamenti e della riduzione dei quantitativi minimi di carburanti ordinabili. L'accordo, inoltre, offre ai gestori titolari di contratti relativi alle attività cosiddette "non oil" la sospensione dei pagamenti degli importi convenuti contrattualmente a titolo di canoni e locazioni relativi ai mesi di marzo e aprile 2020.

Eni, prosegue la nota, garantisce anche alcuni interventi di sostegno economico quali il rimborso dei costi sostenuti dai gestori per l'acquisto dei presidi sanitari di base, un contributo a favore dei gestori colpiti dal coronavirus e il riconoscimento dell'incentivazione monetaria sulle vendite dei prodotti Premium. Infine Eni manifesta la propria disponibilità a valutare, in accordo con Unione Petrolifera e più in generale con gli operatori principali del mercato, un'azione coordinata che consenta all'intero settore della distribuzione stradale di carburanti sia la definizione di differenti orari di apertura degli impianti, sia l'apertura a turnazione degli stessi, così da garantire il pubblico servizio e contemporaneamente tutelare la salute dei lavoratori addetti ai punti vendita.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie