Vandalizzano auto d'epoca, 3 ragazzini denunciati

Scoperti dai Cc nel Reggiano. La noia alla base del gesto

Redazione ANSA REGGIO EMILIA

Disattendendo anche le misure contro la diffusione del coronavirus contenute del Dpcm, si sono introdotti in un area privata del comune di Fabbrico, nel Reggiano, e hanno vandalizzato cinque auto d'epoca da restaurare infrangendo i vetri e saltando sopra cofani e capotte. Protagonisti della vicenda tre studenti tra i 15 e 16 anni denunciati dai Carabinieri di Novellara alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna con le accuse di concorso in danneggiamento e inosservanza al Dpcm. I fatti risalgono all'altro pomeriggio quando, alla periferia di Fabbrico, i militari hanno scorto i tre ragazzini all'interno di un'area privata dove si trova un casolare disabitato e dove il proprietario, un 35enne reggiano, aveva lasciato in deposito 5 autovetture d'epoca in attesa di essere restaurate. I danni arrecati sono in corso di quantificazione. A quanto appreso alla base della condotta dei tre vi sarebbe la voglia di divertirsi per smorzare un pomeriggio di noia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie