Truffa falsi incidenti, 25 indagati in Abruzzo

Coinvolti un perito assicurativo e due avvocati

Redazione ANSA CHIETI

Sono 25 gli indagati per associazione a delinquere finalizzata alla truffa nei confronti delle compagnie assicurative e falso, e tra questi un perito assicurativo, un avvocato di Pescara e un altro avvocato radiato dall'albo, nell'ambito di una inchiesta coordinata, durante le fasi preliminari dalla Procura di Lanciano e poi trasferita per competenza territoriale alla Procura di Pescara, inchiesta che ha svelato falsi incidenti stradali, centinaia di certificati medici falsificati, danni materiali simulati sui veicoli e decine di testimonianze false. L'inchiesta ha preso le mosse da una complessa attività investigativa della Polizia Stradale della provincia di Chieti e del Distaccamento di Lanciano e che ha avuto inizio nel 2018. Il modus operandi dell'organizzazione era sempre lo stesso: veniva presentata alla compagnia di assicurazione una finta denuncia di incidente stradale, spesso con la complicità di falsi testimoni compiacenti, il tutto spesso ideato all'interno di studi legali compiacenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie