Nissan torna alla 24 Ore di Le Mans con la GT-R LM Nismo

L'annuncio nello spot andato in onda durante il Super Bowl

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Anche Nissan ha scelto la diretta del Super Bowl - che è lo show televisivo più seguito nella storia degli Stati Uniti con oltre 110 milioni di spettatori - per presentare, attraverso lo spot 'With Dad' di Nissan l'inedita GT-R LM Nismo, l'auto che scenderà in pista nell'edizione 2015 della 24 Ore di Le Mans. "Siamo estremamente fieri di aver presentato GT-R LM Nismo durante il Super Bowl - ha dichiarato Roel de Vries, responsabile globale per marketing e brand strategy di Nissan - Il mix tra Super Bowl e 24 Ore di Le Mans, due degli eventi sportivi più famosi a livello globale, rappresentava lo scenario perfetto per lanciare ufficialmente il nostro programma sportivo più ambizioso degli ultimi anni". Con una scelta audace, la Casa giapponese ha scelto di interpretare il regolamento tecnico della manifestazione in chiave alternativa, in quanto la GT-R LM Nismo è un'auto con forma 'tradizionale' (Nissan si era impegnata negli anni scorsi nello sviluppo di una vettura 'a freccia' poi abbandonata) ma con motore e trazione anteriori, soluzione insolita per le gare in pista. Nello specifico la Nissan GT-R LM utilizza un V6 3 litri biturbo a benzina collocato in posizione frontale e dotata di un sistema di recupero dell'energia cinetica. "La propulsione - spiega Ben Bowlby, direttore tecnico e responsabile team per la categoria LM P1 - è affidata a un motore biturbo benzina V6 da 3 litri. Essendo estremamente efficiente, questo motore è in grado di erogare molta potenza pur rispettando il limite di portata carburante previsto. Il limite di portata carburante è una delle nuove regole di Le Mans: il vincolo non è dato dalla capacità del motore, né dalla pressione di sovralimentazione, né dai giri del motore, bensì dai grammi di carburante al secondo che si possono bruciare.

Insomma, maggiore sarà l'efficienza del motore, maggiore sarà la potenza: la quantità di carburante da bruciare rimane sempre la stessa, a prescindere dal livello di efficienza, ma un motore molto efficiente saprà garantire una potenza elevata. Oggi consumiamo una quantità di carburante inferiore, circa il 30% in meno rispetto a un motore benzina di quelli visti a Le Mans nel 2013".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie