Bere acqua aiuta le performance di piloti F1 e moto

Medico: 'In gara si possono perdere fino a 4 litri di liquidi'

Redazione ANSA

In sport come le gare in moto e in auto, a partire dalla Formula 1, che ha in calendario la prima gara il 15 marzo a Melbourne, è importante una corretta idratazione. Lo sottolinea un focus di In a bottle (www.inabottle.com).

"Nei Gran Premi disputati nelle nazioni più calde - spiega il dottor Maurizio Fiocca, nutrizionista - si arrivano a perdere fino a 4 litri di acqua e i primi sintomi di una disidratazione sono legati a una riduzione della capacità di risposta agli stimoli, un annebbiamento dei riflessi e, nei casi più rari, anche dei conati di vomito. Nel pre-gara, quindi, si consiglia di assumere tra i 200 e i 400 ml di acqua, durante, invece, dei liquidi con l'aggiunta di qualche sale minerale e, alla fine, è importante recuperare tutto ciò che è andato perso".

"Per quanto riguarda gli alimenti che potrebbero essere assunti - ha aggiunto - bisogna tenere conto che i piloti non possono essere sovraccaricati in quanto lo stress muscolare e la frequenza cardiaca sono altissimi: si consiglia al massimo un paio d'ore prima, un qualcosa di facilmente digeribile come un frutto, un pezzo di pane o della pasta. Nel post-gara si deve recuperare tutto il 'peso' dell'acqua persa: quindi si va sui 3-4 litri di acqua, magari con l'aggiunta di sali minerali".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie