Autocarri e bus post Euro 3 in aumento del 53,8% in Italia

Crescita dal 2010 al 2015, primo posto Trentino Alto Adige

Redazione ANSA

ROMA - Diminuiscono in tre anni gli autocarri e gli autobus post Euro 3 in circolazione in Italia. Attualmente i mezzi che appartengono alle categorie emissive Euro 4, 5 e 6 sono 1.429.273, e cioè il 35,4% del totale. Nel 2010 gli autocarri per trasporto merci e gli autobus in circolazione appartenenti alle categorie emissive post Euro 3 erano il 22,8% (929.361) del totale. Dal 2010 al 2015, quindi, vi è stata una crescita del parco circolante di autocarri e autobus post Euro 3 del 53,8%. È quanto emerge da una elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro che fornisce anche un prospetto dei dati a livello regionale. La regione in cui vi è stato il maggior aumento dei mezzi pesanti per traporto di merci e persone post Euro 3 in circolazione è stato il Trentino Alto Adige (+233,5%), seguito da Sicilia (+77,3%) e Basilicata (+76,2%). In coda a questa graduatoria troviamo Valle D'Aosta (+30,4%), Toscana (+22,3%) e Lazio (+16%). Sono solo sei le regioni in cui l'aumento fatto registrare è inferiore a quello medio registro nell'intero Paese. In tutte le altre le percentuali di crescita sono maggiori della media nazionale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie