Commissione, serve un accordo Ue sul cuore del pacchetto clima già nel 2022

Samsom, capo staff di Timmermans: "Posizione Consiglio a marzo"

Redazione ANSA

"Ci aspettiamo che il Consiglio assuma una posizione sul cuore del pacchetto, vale a dire i vari regolamenti sull’Ets, quello sull’effort sharing e la creazione del fondo sociale per il clima a marzo 2022, e che l’Europarlamento faccia lo stesso in giugno, in modo da completare il blocco principale del fit for 55 entro la fine del 2022". E’ il calendario indicato da Diederik Samsom, il capo dello staff di Frans Timmermans, in un webinar organizzato dal Climate Action Network.

L'ambiziosa tabella di marcia è necessaria "visto che siamo in emergenza e dobbiamo far seguire i fatti alle parole". "Ci aspettiamo molto dalla presisdenza francese e preparatevi a un negoziato da cinque giorni al Consiglio di marzo, come quello del fondo per la ripresa", ha detto l'ex politico olandese.

Durante il convegno Samsom ha anche difeso la parte più criticata del pacchetto, cioè l’estensione del mercato Ets a trasporto su gomma ed edifici. "Alcuni europarlamentari hanno detto che presenteranno delle proposte alternative, io li aspetto", ha detto Samsom. "Ma devono proporre soluzioni efficaci", ha sottolineato. "Pensare di sostituire, per esempio, la nostra proposta con un target efforst sharing più stringente, non sarebbe una soluzione efficace", ha aggiunto.

Durante il webinar la presidente della European Alliance to Save Energy Monica Frassoni ha proposto in alternativa standard di emissioni auto più stringenti e target di efficienza per gli edifici più alti. Un'idea che, ha sostenuto Samsom, "inquadra solo metà del problema".

"I soldi per aiutare i cittadini a rendere più efficienti le loro abitazioni – ha proseguito il funzionario – dovremmo prenderli dalle tasse, il che vuol dire che in Lussemburgo tutti avranno case che consumano poca energia ma lo stesso non sarebbe in Croazia o in Romania". Invece legare l’Ets ampliato a un fondo europeo sociale per il clima, come propone la Commissione, "mantiene un meccanismo di solidarietà europeo, e senza bisogno di riaprire il quadro finanziario pluriennale”, ha argomentato Samsom.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: