Ambiente: Bonafè (Pd), mantenere produzione batterie in Ue

'Tecnologia chiave per la transizione energetica in Europa'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 11 OTT - "Le batterie costituiscono una tecnologia chiave per la transizione energetica europea. Sono fondamentali per la mobilità sostenibile e per l'accumulo delle fonti rinnovabili, oltre ad essere un oggetto integrante della vita quotidiana dei cittadini europei. Si stima, infatti, che il totale delle batterie possa passare dalle attuali 0.7 milioni di tonnellate a quasi 4,4 milioni di tonnellate nel 2035". Così in una nota l'europarlamentare del Partito democratico Simona Bonafè, relatrice sul regolamento per le batterie discusso oggi alla commissione ambiente del Parlamento europeo.

"Il rischio di sfruttamento ambientale, sociale ed economico non avviene in base al tipo di batterie commercializzate ma nel momento di approvvigionamento delle materie prime. Ritengo che per essere realmente sostenibile l'intera catena di approvvigionamento delle batterie dovrà affiancare alla sostenibilità ambientale anche la dimensione sociale", ha aggiunto Bonafè.

"Il nuovo regolamento ha un doppio obiettivo: l'elevata tutela della salute umana e di protezione dell'ambiente in linea con quanto previsto nel pacchetto sull'economia circolare e garantire con standard armonizzati che la produzione di batterie rimanga in Europa. Dovremmo, infatti, evitare l'errore fatto in passato per i pannelli solari per i quali all'incentivo alla commercializzazione non è corrisposta la creazione di un nuovo settore industriale europeo.", ha concluso Bonafè. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: