Tenta portare petardo in curva,arrestato

Tifoso bloccato dalla Polizia prima della gara con la Fiorentina

Redazione ANSA CAGLIARI

(ANSA) - CAGLIARI, 11 NOV - Ha tentato di portare dentro la Sardegna Arena, in occasione di Cagliari-Fiorentina un grosso petardo potenzialmente pericoloso, ma uno degli addetti alla sicurezza lo ha scoperto, segnalandolo alla Polizia. In manette è finito Patrizio Russo, 57 anni di Assemini. Sequestrato un petardo modello Black Thunder da 33 grammi.
    La Polizia aveva predisposto una fitta rete di controlli prima della partita di ieri. Uno degli steward che si trovava ai tornelli di accesso in Curva Nord ha notato che dal marsupio del 57enne usciva fuori un involucro simile a un petardo e ha subito chiesto l'intervento della Polizia. Gli agenti hanno bloccato e perquisito il tifoso, recuperando il petardo. Gli artificieri hanno poi appurato che si trattava di un Black Thunder, classificato dal Testo unico di pubblica sicurezza come "fuoco d'artificio professionale a rischio potenziale elevato, compreso tra gli esplodenti per il cui acquisto è necessaria una specifica autorizzazione prevista dallo stesso Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza".
    L'uomo è stato quindi arrestato per possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive. La sua abitazione è stata perquisita e all'interno i poliziotti hanno trovato altri 163 petardi della stessa tipologia di quello sequestrato allo stadio, due fumogeni e un fucile da caccia detenuto illegalmente. Per il 57enne, quindi, è scattata anche la denuncia per detenzione abusiva di materiale esplodente e detenzione illegale di arma. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA