Hero Open; Horsfield da solo in vetta, Hojgaard è 2/o

L'inglese prima sogna poi sbaglia. Paratore ora è 24/o

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 01 AGO - Prima la fuga poi il crollo. Nel "moving day" dell'Hero Open di golf Sam Horsfield prima ipoteca il titolo poi sbaglia e si fa rimontare. Ma a Birmingham il 23enne di Manchester con un parziale di 71 (-1), su un totale di 202 (-14) colpi, rimane da solo al comando della classifica.
    Gioie e dolori per il britannico, protagonista di 5 birdie nelle prime nove buche, macchiati da un triplo bogey, 3 bogey e un altro birdie nelle seconde.
    E ora l'inglese, nel torneo dell'European Tour, ha un solo colpo di vantaggio su un terzetto d'inseguitori composto dal gallese Oliver Farr, dal finlandese Mikko Korhonen e dal danese Rasmus Hojgaard, tutti 2/i con 203 (-13).
    Nel round finale Horsfield dovrà fare i conti anche e soprattutto con Hojgaard, nuova stella dell'European Tour che, già nel British Masters, ha sfiorato l'impresa chiudendo secondo alle spalle di un gigantesco Renato Paratore. Buona prova per l'azzurro che si rifà sotto passando dalla 35/a alla 24/a posizione (209, -7). Nessuna chance di vittoria per il player capitolino, che spera però in un piazzamento all'interno della Top 10.
    Mentre è scivolato dalla prima (condivisa al termine del secondo giro con Horsfield) alla 5/a posizione (204, -12) Sebastian Garcia Rodriguez, cugino del campione Sergio.
    E domani nella "bolla" del massimo circuito continentale del green scatterà il rush finale per il titolo. Horsfield insegue la prima impresa sull'European Tour, ma per coronare il sogno l'inglese dovrà evitare gli errori commessi nella seconda parte del moving day. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA