Intesa Parlamento-Consiglio sulla direttiva 'anti-greenwashing'

Dal 2024 audit obbligatori su sostenibilità a grandi aziende, anche non Ue

Redazione ANSA

Arriva l'accordo tra le istituzioni Ue sulla direttiva europea che imporrà dal 2024 alle grandi aziende di divulgare le informazioni sul modo in cui operano e gestiscono i rischi sociali e ambientali.

La direttiva nota come Corporate Sustainability Reporting Directive (Csrd) dispone requisiti di rendicontazione di sostenibilità più stringenti a tutte le grandi aziende con oltre 250 dipendenti e un fatturato di 40 milioni di euro, quotate o meno. Le aziende dovranno riferire sul loro impatto sull'ambiente, sui diritti umani, sugli standard sociali e sull'etica del lavoro, sulla base di standard comuni e che tali informazioni siano oggetto di audit e certificati indipendenti. Gli deputati hanno ottenuto inoltre l'inclusione alle società non Ue "con un'attività sostanziale nel mercato unico, ovvero 150 milioni di euro di fatturato annuo all'interno dell'Ue".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: