Gas: Rondinelli, serve price capo e fondo Sure per energia

'In questa fase non si può prescindere da misure straordinarie'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 11 LUG - "L'Europa, in questa fase storica, non può prescindere dall'adottare misure straordinarie per sostenere le imprese, le famiglie, e i soggetti vulnerabili, anche perché una inflazione incontrollata metterebbe a rischio la tenuta di molte democrazie europee. Serve stabilire con urgenza un tetto massimo al prezzo del gas, come ha sostenuto con forza il governo Draghi, e sistemi comuni di acquisto e stoccaggio delle fonti energetiche, dopodiché gli Stati membri non dovranno più muoversi su questo fronte in ordine sparso." Lo ha detto Daniela Rondinelli, eurodeputata di Insieme per il futuro durante un intervento in Commissione Occupazione e Affari Sociali del Parlamento europeo rivolgendosi al vice ministro e ministro del Lavoro della Repubblica Ceca, Marian Jurecka, sulle priorità del programma di Presidenza del Consiglio.

"Il presidente Vladimir Putin scommette sul fatto che noi europei ci divideremo. C'è una sola strada percorribile per dimostrargli che si sbaglia e che possiamo affrontare in modo rapido questa crisi energetica che non ha precedenti: la creazione di uno Sure per l'energia, proposta avanzata anche dal presidente del Consiglio Draghi, e che io stessa nel marzo scorso ho portato all'attenzione del Commissario europeo all'Economia Paolo Gentiloni con l'intento di rafforzare il Piano RePowerEu. Abbiamo bisogno di rendere Sure uno strumento strutturale, per dare risposte concrete contro la povertà energetica", ha spiegato Rondinelli.

"Le richieste del governo italiano in Europa sono credibili e concrete. Come è avvenuto con la pandemia, dobbiamo rinnovare la politica dello "stare insieme" per una Italia e una Europa resilienti alle minacce esterne e interne", ha concluso. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: