Regioni Ue, prorogare flessibilità fondi per far fronte alla pandemia

Il Comitato delle Regioni scrive alla Commissione europea

Redazione ANSA

BRUXELLES - Estendere le misure eccezionali di flessibilità nell'utilizzo dei fondi europei per far fronte alla crisi pandemica: questo in sintesi il contenuto della lettera del Comitato europeo delle Regioni alla Commissione, che sottolinea l'urgente richiesta emersa da un sondaggio fra gli enti locali e regionali.

La lettera è firmata congiuntamente dal presidente del Comitato Apostolos Tzitzikostas e dalla presidente della commissione Politica di coesione e bilancio (Coter), la francese Isabelle Boudineau (Pse), e indirizzata alla presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen nonché ai commissari responsabili dei settori coinvolti.

Il Comitato chiede quindi di prorogare ancora per un anno, al di là del 30 giugno 2021, la possibilità di beneficiare di un tasso di cofinanziamento dell'Ue pari al 100% per gli investimenti fatti attraverso i fondi strutturali, estendere la regola N+3, aumentare temporaneamente la soglia per gli aiuti in regime de minimis.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: