Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'Unione preoccupata dalla legge di Israele per vietare i media esteri

L'Unione preoccupata dalla legge di Israele per vietare i media esteri

"La libertà di stampa deve essere garantita ovunque"

02 aprile 2024, 20:18

Redazione ANSA

ANSACheck

L 'Unione preoccupata dalla legge di Israele per vietare i media esteri © ANSA/EPA

BRUXELLES - "L'Unione europea è preoccupata per la legislazione recentemente adottata che conferisce poteri temporanei al governo israeliano per impedire ai media network stranieri di operare in Israele". Lo afferma il portavoce del servizio per l'azione esterna dopo la legge approvata dal parlamento israeliano che permette di chiudere un'emittente straniera nel Paese, che danneggia la sicurezza dello stato, mettendo in particolare nel mirino la tv del Qatar Al Jazeera. "La libertà di stampa deve essere garantita ovunque, anche nei contesti di guerra, dove il lavoro dei giornalisti e degli operatori dei media è essenziale per fornire al pubblico informazioni accurate e tempestive", afferma il portavoce dell'Eeas. "Dall'inizio del conflitto a Gaza, il 7 ottobre, troppi giornalisti hanno perso la vita e centinaia sono rimasti feriti - dichiara -. Condanniamo fermamente gli omicidi dei giornalisti e ricordiamo la necessità di garantirne l'accesso, la sicurezza e la protezione in ogni momento. L'Ue resta impegnata a sostenere i giornalisti indipendenti e gli operatori dei media in tutto il mondo".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.