Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Entra in vigore la stretta sull'import dei diamanti russi

Entra in vigore la stretta sull'import dei diamanti russi

Stop anche a quelli lucidati e lavorati in Paesi terzi

01 marzo 2024, 18:03

Redazione ANSA

ANSACheck

Nuova stretta di G7 e Ue sull 'import dei diamanti russi © ANSA/EPA

BRUXELLES - Nuova stretta sull'import dei diamanti russi da parte dell'Ue, in coordinamento con il G7. A quanto si apprende da fonti della presidenza Ue, da marzo, nel quadro del G7 entrano in vigore le restrizioni indirette alle importazioni. Verrà introdotto un divieto graduale di importazione dei diamanti russi provenienti da Paesi terzi. A partire da oggi, "tutti i diamanti russi grezzi o lucidati da un carato in su, o lavorati in Paesi terzi, saranno quindi banditi dal mercato del G7, compresa l'Ue, in particolare per quanto riguarda i diamanti russi estratti che sono stati trasformati in pietre lucidate", spiegano le fonti.

"Nonostante gli importatori debbano dimostrare l'origine non russa attraverso prove documentali durante un periodo di transizione di sei mesi, il rispetto di questo divieto di importazione "indiretto" sarà monitorato in ultima analisi attraverso un sistema di verifica e certificazione, basato su solide tecnologie di tracciabilità: ciò consentirà di tracciare digitalmente i diamanti dalla miniera al dito", spiegano le fonti.

In stretta consultazione con i membri del G7 e la Commissione Europea, il Belgio sta quindi iniziando oggi l'introduzione graduale di un sistema di controllo basato sulla tracciabilità tecnologica, in modo da rendere il sistema pienamente operativo entro il primo settembre. "Solo un solido meccanismo di tracciabilità fornirà le garanzie necessarie per rendere il regime di sanzioni il più impermeabile possibile, riducendo di fatto le possibilità di elusione o di non conformità", aggiungono ancora le fonti europee, osservando che "questo importante passo, compiuto in stretta consultazione con il settore in generale e con i Paesi produttori di diamanti, può anche migliorare significativamente la trasparenza del settore internazionale dei diamanti in generale. Il sistema offre infatti l'opportunità di stabilire un nuovo standard di trasparenza, rafforzando iniziative già esistenti come il Processo di Kimberley. Una maggiore trasparenza offre inoltre ai Paesi produttori, in particolare in Africa, la possibilità di aumentare i ricavi dell'estrazione dei diamanti per le comunità locali".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.