Ue, domani possibile via libera a missione civile in Armenia

Da Ue supporto a Yerevan a demarcare confini, Baku collaborerà

Redazione ANSA

BRUXELLES, 10 OTT - Durante l'incontro mediato dal presidente del Consiglio Ue, Charles Michel ed il presidente francese Emmanuel Macron, i presidenti di Armenia e Azerbaijan hanno riconosciuto il rispetto reciproco all'integrità territoriale, l'Armenia ha quindi accettato il dispiego di una missione civile dell'Unione europea come supporto ai lavori di demarcazione dei confini e l'Azerbaijan si è impegnato a collaborare.

Questo quanto comunica il rappresentate speciale Ue per il Caucaso meridionale, Toivo Klaar, durante la sua audizione alla sottocommissione Difesa del Parlamento europeo. Stando al diplomatico estone, la decisione finale su questa missione verrà presa martedì con il via liberà degli stati membri a Bruxelles.

Riguardo alla questione del collegamento tra l'exclave azera del Nachicevan e il resto dell'Azerbaijan, Klaar ha specificato come "vi sia consenso generale tra i firmatari del cessate il fuoco che tale collegamento si intende con la garanzia dell'integrità dei confini nazionali armeni".

Riguardo al negoziato in corso, il rappresentate Ue ha poi sottolineato come "Il gruppo di Minsk esista ancora a livello legale, ma siamo a conoscenza di alcuni problemi nella sua capacità di agire. La cosa importante è che la comunità internazionale aiuti Armenia e Azerbaigian a trovare una pace stabile, qualunque sia il formato di supporto".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: