Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Onu chiede di reinsediare 42.500 afghani, i Paesi dell'Ue non si impegnano

Nei prossimi 5 anni. Johansson, fattibile ma è su base volontaria

Redazione ANSA

BRUXELLES - Non è emerso alcun impegno preciso dei Paesi dell'Ue sui reinserimenti al Forum per coordinare la protezione degli afghani a rischio, dove l'Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Filippo Grandi, ha rivolto un appello ai 27 affinché accolgano 42.500 afghani nell'arco dei prossimi cinque anni. La commissaria agli Affari Interni Ue, Ylva Johansson, che ha co-presieduto l'evento, ha cercato di minimizzare. "Non sono per niente delusa. Reinsediamenti, evacuazioni e ammissioni umanitarie sono su base volontaria" ha evidenziato, sottolineando che gli Stati Ue hanno già evacuato e dato protezione a 22mila afghani e si sono "impegnati a rafforzare i reinsediamenti", stimando che quanto chiesto da Grandi sia "fattibile".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: