Alcuni Paesi Ue contro la proroga dei controlli sull'export dei vaccini

Bloomberg, per Bruxelles rinnovo necessario a causa varianti

Redazione ANSA

BRUXELLES - Alcuni stati membri dell'Ue puntano i piedi di fronte alla proposta della Commissione europea di prorogare il meccanismo di controllo sull'export di vaccini. Lo riporta l'agenzia di stampa Bloomberg. Visti i rischi posti dalle varianti, Bruxelles è intenzionata ad estendere la scadenza del meccanismo che le consente di tracciare l'export di vaccini e di bloccarne eventualmente la spedizione in determinate circostanze. All'ultima riunione degli ambasciatori Ue tuttavia, alcuni diplomatici avrebbero riportato la volontà delle proprie capitali di non rinnovare i controlli. Da dicembre 2020, l'Ue ha esportato 700 milioni di dosi in 130 Paesi. Il blocco è scattato solo una volta, a marzo 2021, quando l'Ue d'accordo con l'Italia, aveva fermato una spedizione di AstraZeneca per l'Australia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: