Consiglio d'Europa, grave il ritiro della Turchia dalla convenzione di Istanbul

Enorme passo indietro per diritti donne

Redazione ANSA

STRASBURGO - La decisione della Turchia di ritirarsi dalla Convenzione d'Istanbul "è un enorme passo indietro che compromette la protezione delle donne in Turchia, in Europa e anche oltre". Lo dichiara il segretario generale del Consiglio d'Europa, Marija Pejcinovic Buric, dopo l'annuncio di Ankara del ritiro dalla Convenzione per la protezione delle donne dalla violenza. Convenzione che "è stata firmata da 34 Stati europei ed è considerata lo standard internazionale per la protezione delle donne dalla violenza che subiscono quotidianamente", ha aggiunto. Il Consiglio d'Europa, fa sapere un suo portavoce, non ha avuto alcun preavviso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: