Riso Cambogia escluso da decisione ripristino dazi

Sotto salvaguardia voluta da Roma. Preoccupano diritti umani

Redazione ANSA

BRUXELLES - La Commissione europea ha proposto una lista di prodotti su cui sospendere i dazi agevolati alle importazioni dalla Cambogia, per violazione dei diritti umani. Il riso è escluso, spiega un portavoce della Commissione, perché coperto dalle clausole di salvaguardia volute anche dall'Italia lo scorso anno. L'Italia è il maggiore produttore europeo di riso.

Il ritiro delle preferenze tariffarie - e la loro sostituzione con le tariffe standard della Ue - riguarda alcuni prodotti di abbigliamento e calzature, tutti gli articoli da viaggio e lo zucchero. Le esportazioni annuali della Cambogia verso la Ue valgono circa un miliardo di euro. Oltre al riso, coperto per tre anni dalle clausole di salvaguardia, dal ripristino dei dazi sono esclusi biciclette, abbigliamento ad alto valore aggiunto, calzature. Secondo un portavoce della Commissione, la decisione di oggi è “equilibrata e calibrata” per non danneggiare eccessivamente la popolazione cambogiana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie