Fondi Ue a 7 progetti italiani per combustibili alternativi

In totale 292 milioni di euro in 23 Stati membri

Redazione ANSA

BRUXELLES, 14 SET - Un nuovo contributo europeo a sette progetti italiani, allo scopo di diffondere infrastrutture per i combustibili alternativi. È quello annunciato nell'ambito del programma Connecting Europe Facility (Cef) che sosterrà i progetti selezionati con sovvenzioni dell'Ue per un totale di circa 292 milioni di euro nell'ambito del Fondo per le infrastrutture per i combustibili alternativi.

Lo scopo è implementare l'infrastruttura corrispondente lungo la rete transeuropea di trasporto (Ten-T) in 23 Stati membri. La Commissaria ai Trasporti Adina Vălean ha detto che l'investimento "si tradurrà in circa 5.700 punti di ricarica in circa 1.400 stazioni di ricarica, oltre a circa 57 stazioni di rifornimento di idrogeno lungo la rete", "il tutto entro i prossimi tre anni". "In linea con gli obiettivi del Green Deal europeo e la necessità di aumentare l'indipendenza energetica dell'Ue, i progetti contribuiranno a rendere la rete di trasporto europea indipendente dai combustibili fossili", ha aggiunto Valean.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie