Ok del Parlamento europeo a immunità per Verhofstatd dopo la querela di Salvini

Eurodeputato belga aveva scritto un tweet ritenuto diffamatorio dal leader leghista

Redazione ANSA

BRUXELLES - Gli eurodeputati riuniti a Strasburgo in occasione della plenaria del Parlamento europeo hanno votato sulla richiesta di difesa dei privilegi e delle immunità di Guy Verhofstadt in relazione a un procedimento penale avviato nei suoi confronti da Matteo Salvini dinanzi alla Procura distrettuale della Repubblica presso il Tribunale di Trento per presunta diffamazione mediante social network. La camera ha quindi votato per mantenere l'immunità parlamentare per l'eurodeputato. I sì sono stati 572, i no 108, mentre 7 gli astenuti.

In un tweet del 13 febbraio 2020 l'eurodeputato belga aveva scritto: "Matteo Salvini è accusato di aver detenuto illegalmente migranti in mare dopo essere stati salvati dalla Gregoretti. Bravo Italia! Giustizia deve essere fatta. Speriamo che avvenga lo stesso anche per la sua massiccia corruzione con tangenti petrolifere russe!".

Nel formulare tali commenti Verhofstadt avrebbe diffamato il deputato al Parlamento italiano, ai sensi dell'articolo 595, commi 1 e 3, del codice penale italiano. Nel testo già approvato in commissione si raccomanda di difendere l'immunità del belga, perché sono affermazioni fatte nel ruolo di deputato. I risultati del voto a scrutinio segretato saranno annunciati domani.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie