Carlo Petrini, Ue cambi modello di produzione

Il fondatore di Slow Food sulla strategia Farm to Fork

Redazione ANSA

BRUXELLES - Quando si parla di agricoltura, "dobbiamo diventare co-produttori, cioè avere coscienza di ciò che compriamo, e siamo felici di vedere che l'Ue inizia a dedicare attenzione a questi aspetti". Lo ha detto il fondatore di Slow Food Carlo Petrini intervenendo in diretta in una teleconferenza organizzata dal leader di Renew Europe, Dacian Ciolos, sulla strategia Farm to Fork, con la partecipazione del vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans. "Le tre crisi che abbiamo vissuto, economica, climatica e la pandemia - ha aggiunto Petrini - ci dicono che dobbiamo cambiare modello, se continuiamo a parlare solo di profitto perdiamo un'occasione storica".

"Slow Food - ha dichiarato Ciolos - è la dimostrazione che sistemi diversi possono esistere". Secondo Timmermans, una componente fondamentale della transizione è "la tecnologia, abbiamo bisogno di banda larga ovunque, per diffondere l'agricoltura di precisione con meno pesticidi e fertilizzanti". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie