Tartufo d'Alba, al via la raccolta dopo il fermo biologico

Coldiretti,si spera in una ottima annata viste le piogge abbondanti

Redazione ANSA TORINO

Dopo la fine del periodo di fermo biologico parte la raccolta del Tartufo bianco d'Alba che si preannuncia eccellente - secondo le previsioni Coldiretti - dopo una estate di piogge abbondanti.

Le condizioni climatiche dell'estate fanno infatti sperare - sottolinea la Coldiretti - in una raccolta da record per il Tuber magnatum Pico che si sviluppa in terreni freschi e umidi sia nelle fasi di germinazione che in quella di maturazione.

Archiviata la disastrosa scorsa annata segnata dalla siccità, le stime positive poggiano sulla abbondante neve invernale e su una estate molto umida. "Tutto ciò - continua la Coldiretti - dovrebbe consentire quotazioni più abbordabili rispetto al 2017, anno in cui al borsino del tartufo di Alba è stato raggiunto il massimo storico di 6000 euro al chilo per pezzature medie attorno ai 20 grammi". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie