Rivoluzione pizza a Cibus, arriva con il burro nell'impasto

Proposta casearia Brazzale col pizzaiolo gourmet Ciccio Vitiello

Redazione ANSA ROMA

Al Cibus di Parma la pizza cambia pelle: arriva la novità del burro nell'impasto. A proporre questo nuovo sodalizio Brazzale, la più antica azienda lattiero-casearia d'Italia con sede a Zanè (Vicenza), e Ciccio Vitiello, giovane pizzaiolo gourmet casertano, già "Migliore Giovane Pizzaiolo d'Italia e del Mondo" secondo 50 Top Pizza nel 2017, accomunati entrambi da un approccio libero e anticonvenzionale.

È nato così un autentico matrimonio del gusto. Questa pizza creativa, realizzata da Ciccio Vitiello, uno dei più noti artigiani della pizza gourmet, che a Casa Vitiello, a Caserta, ha fatto della diversificazione degli impasti il suo marchio di fabbrica, prevede un 30% di Burro Superiore Fratelli Brazzale nell'impasto, che rende la pizza morbida all'interno e leggerissima, con una crosta esterna delicatamente croccante.

Vitiello da sempre studia gli impasti facendo ricerca, tanto che per primo ha creato la "carta degli impasti" con sette proposte tra cui scegliere: tradizionale, alla canapa, al grano arso, multicereali, al finocchietto, alla curcuma e al cacao. Da oggi si aggiunge quello con lo straordinario Burro Superiore Fratelli Brazzale, che, ideale per la panificazione e la pasticceria, si rivela, assicurano dallo stand alle Fiere di Parma, performante anche nell'arte della pizza. Mentre il burro è ottenuto da panna di centrifuga, la cui zangolatura avviene entro le 24 ore dalla mungitura per conservare tutti gli aromi del latte. Totalmente naturale, ricco di vitamine (A, D, E) e acido linoleico, è anche un prodotto dalle straordinarie proprietà nutritive oltre che dal gusto pieno. A fine cottura, qualche tocco di confettura di pomodoro San Marzano dal colore rosso intenso e dall'inconfondibile nota agrodolce, altra eccellenza italiana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie