Guida Michelin, 11 big confermati, nuove Due stelle alla Campania

Nel firmamento della cucina italiana 35 nuove stelle e 30 stelle green

Redazione ANSA ROMA

Gli undici ristoranti Tre Stelle Michelin sono stati tutti confermati, ma la 67/a edizione della Guida Michelin ha riservato parecchie sorprese nel numero dei riconoscimenti che, nel 50% dei casi, ha visto premiare chef con meno di 35 anni e nella geografia, con nuovi poli gastronomici, dalla Campania a Venezia, da Genova a Porto San Giorgio, fino al tacco d'Italia a Lecce. Per la prima volta in Franciacorta il direttore internazionale delle guide Michelin Gwendal Poullennec ha assegnato le ambitissime due stelle Michelin a due realtà campane: Krèsios di Giuseppe Iannotti a Telese Terme (Benevento) e Tre Olivi a Paestum (Salerno) che segna un inedito exploit passando da zero a due stelle. Emozionatissimo Giovanni Solofra nell'essere catapultato in una schiera di indirizzi che meritano il viaggio composto da 38 ristoranti e appunto due novita. Sono invece 329 lungo la Penisola i ristoranti con una stella Michelin e tra queste 33 le novità, mentre sono 30 i ristoranti che hanno avuto il riconoscimento della sostenibilità "non solo per l'emozioni del gusto - ha detto Poullennec - per il rispetto dei prodotti locali e del territorio ma perché ci portano a pensare in modo diverso sullo spreco a tavola e nei consumi di acqua e energia". Ad assegnare le stelle verdi la campionessa di nuoto Federica Pellegrini.

Nella classifica della stelle per regioni la Lombardia mantiene la leadership grazie ai 56 ristoranti nella "rossa" e 4 nuovi stellati. La Campania si aggiudica invece il record annuale di novità, ben sette, issandosi al secondo posto con 48 ristoranti.

Scende così di un gradino il Piemonte, con 1 novità e 45 ristoranti, segue la Toscana in quarta posizione e il Veneto che è la seconda regione più premiata nell'edizione 2022 grazie a cinque nuovi ristoranti stella presenti in guida. Tra le province Napoli si conferma prima, seguita da Roma in seconda posizione, terza Bolzano davanti a Cuneo con Milano che scivola in quinta posizione con 18 ristoranti stellati. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie