Coronavirus: Sale a 131 il numero dei medici morti per il virus

Crescono anche le vittime tra gli infermieri e i farmacisti

Redazione ANSA ROMA

Continua ad aumentare il numero dei medici morti per l'epidemia di Covid-19. Sono deceduti, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), Elfidio Ennio Calchi (medico chirurgo) e Carmine Sommese (medico ospedaliero). Il totale dei medici deceduti sale così a 131.

Deceduti anche Eugenio Inglese (ex primario di Medicina nucleare) e Vincenzo Frontera (medico di famiglia).  

Sale a 10 il numero farmacisti deceduti. L'ultimo è Camillo Alinovi di Varese Ligure, in provincia della Spezia. Lo rende noto Federfarma sul quotidiano di informazione online Filodiretto. L'uomo, 75enne, era ricoverato in terapia intensiva a Sestri Levante. Circa 800 sono stati invece i farmacisti finora infettati da coronavirus.

Altri tre infermieri sono morti per l'infezione. Lo si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi). Il totale degli infermieri deceduti dall'inizio dell'epidemia sale così a 34. Gli infermieri contagiati dal virus SarsCov2 sono ad oggi 8.800.


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA