Covid nei bambini, diverso impatto tra maschi e femmine

Per 4 aspetti: forme gravi, MIS-C, Long Covid, effetti indiretti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Sono stati 4,5 milioni i casi di Covid-19 in Italia tra bimbi e ragazzi da 0 a 19 anni, 22.798 hanno richiesto l'ospedalizzazione, 509 il ricovero in intensiva e 73 sono deceduti. L'impatto della pandemia è stato quindi "rilevante anche per i più piccoli e i dati mostrano che è stato diverso tra maschi e femmine", sia che si considerino le forme gravi, il long Covid, il rischio di Sindrome Infiammatoria Multisistemica grave o le conseguenze indirette. A descriverlo attraverso 4 diversi aspetti, è un'analisi della letteratura scientifica, presentata a al Congresso della Società Internazionale di Medicina di Genere, tenutosi a Padova.
    Innanzitutto, "le forme gravi non colpiscono allo stesso modo maschi e femmine", spiega Danilo Buonsenso, docente di Pediatria all'Università Cattolica di Roma e ricercatore presso la Fondazione Policlinico Gemelli Irccs. Lo conferma, tra gli altri, uno studio su Jama Network Open (febbraio 2022): su 167.762 di casi Covid pediatrico, le forme severe sono state nel 56% dei casi a carico dei bambini maschi (791) a fronte del 44% delle bambine (631). Il secondo aspetto riguarda una grave complicanza collegata alle infezioni da Sars-COV-2 nei bambini, la Sindrome Infiammatoria Multisistemica grave (MIS-C). Un lavoro su Jama ha preso in esame i dati di 77.416 casi pediatrici: 291 bambini avevano sviluppato MIS-C, di cui il 59% erano maschi e il 41% femmine.
    Il terzo aspetto riguarda la possibilità di sviluppare Long Covid. Uno studio del Policlinico Gemelli ha analizzato quanto riportato da 679 bambini sotto i 18 anni. "Non ci sono differenti livelli di rischio - spiega - ma tra i due generi è diverso il tipo di sintomi riportati: le femmine lamentano maggiormente astenia, mal di testa, insonnia; i bambini, invece, disturbi intestinali, problemi respiratori, difficoltà nella vita sociale". Il quarto aspetto riguarda gli effetti indiretti del Covid-19. "Così come nelle donne, anche per le bambine gli effetti della pandemia sono stati catastrofici, soprattutto nei paesi a basso reddito", osserva Buonsenso, "dall'aumento di violenze domestiche a una diminuzione di accesso all'istruzione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA