Gli anziani di oggi sono più "abili" di 30 anni fa

Crescono la forza muscolare e le capacità cognitive

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Gli anziani di oggi sono più "abili" di quelli di trenta anni fa. È aumentata, infatti, la loro abilità funzionale. A dirlo è uno studio condotto presso la Facoltà di scienze dello sport e della salute dell'Università di Jyväskylä, in Finlandia, confrontando le prestazioni fisiche e cognitive delle persone tra i 75 e gli 80 anni con quelle della stessa età negli anni Novanta.
    Secondo gli studiosi la forza muscolare, la velocità di deambulazione, la velocità di reazione, la fluidità verbale, il ragionamento e la memoria sono oggi significativamente migliori di quanto non fossero nelle persone della stessa età nate prima.
    Nei test di funzionalità polmonare, però, non sono state osservate differenze.
    Tra i fattori che avrebbero contribuito a questo cambiamento, spiega Kaisa Koivunen, ricercatrice che ha partecipato all'analisi, "una maggiore attività fisica" e l'aumento "delle dimensioni del corpo" che hanno portato a una "migliore velocità di camminata" e una maggiore "forza muscolare", mentre per l'aumento delle prestazioni cognitive la causa sarebbe da individuare in una maggiore istruzione.
    "Ci sono stati molti cambiamenti favorevoli che includono una migliore alimentazione e igiene, un miglioramento dell'assistenza sanitaria e del sistema scolastico, una migliore accessibilità all'istruzione e un miglioramento della vita lavorativa", spiega il ricercatore Matti Munukka. I risultati suggeriscono che una maggiore aspettativa di vita è accompagnata da un aumento del numero di anni vissuti con buone capacità funzionali in età avanzata. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica The Journals of Gerontology: Series A.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA