Anche i neopapà soffrono di depressione, servono screening

Colpito il 4,4%, percentuale simile a quella delle neomamme

Redazione ANSA ROMA

Anche i neopapà soffrono di depressione post parto, e il rischio è praticamente lo stesso delle mamme. Lo afferma uno studio pubblicato da Jama Pediatrics della Indiana University, secondo cui anche loro dovrebbero ricevere screening per questo problema.


    I ricercatori hanno esaminato i dati degli screening sulla depressione fatti durante oltre 9500 visite in cliniche pediatriche, da cui è emerso che il 4,4% dei padri erano positivi per il problema, mentre tra le mamme la percentuale saliva al 5%. Ricerche precedenti, ricordano i ricercatori, hanno dimostrato che i bambini con padri depressi hanno un maggior rischio, simile a quello che si riscontra se ad avere la depressione è la mamma, di avere a loro volta dei sintomi di depressione da adolescenti. "Il fatto che così tanti neopapà abbiano questo problema è significativo - afferma la New York Post Erika Cheng, l'autrice principale -, perchè la depressione può avere conseguenze serie se non è trattata. Sappiamo che i padri depressi sono meno vicini ai figli, e questo può portare a problemi cognitivi e comportamentali".


    L'American Academy of Pediatric, ricorda l'esperta, raccomanda lo screening per entrambi i genitori. "I papà non dovrebbero nascondere i sintomi - sottolinea - perchè possono avere un aiuto professionale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA