Brasile: prima 'Settimana ambasciata verde' a Brasilia

Sede diplomatica italiana premiata per secondo anno consecutvo

Redazione ANSA BRASILIA
(ANSA) - BRASILIA, 01 APR - Inaugurata all'ambasciata d'Italia a Brasilia la prima 'Settimana ambasciata verde', una rassegna di iniziative ed eventi all'insegna della sostenibilità ecologica e della cultura del riciclo.

Introdotta da un video messaggio del sottosegretario agli affari esteri, Manlio Di Stefano, che ha ribadito il grande impegno ambientale del ministero degli esteri e della rete diplomatico-consolare italiana nel mondo, l'evento ha contato sulla presenza di due dei principali riferimenti internazionali del movimento 'Rifiuti Zero', il presidente di 'Zero Waste Italy', Rossano Ercolini, e l'ad di alcune aziende specializzate nella riduzione e trattamento di rifiuti, Alessio Ciacci.

L'ambasciatore Francesco Azzarello ha ricevuto dall'Istituto 'Lixo Zero Brasil' (Rifiuti Zero Brasile), per il secondo anno consecutivo, l'attestato internazionale di 'Ambasciata Rifiuti Zero', prima rappresentanza diplomatica al mondo nel 2021 a beneficiare di tale certificazione, avendo raggiunto l'obiettivo di conferire meno del 3% dei rifiuti in discarica, destinando il restante 97% alla trasformazione, riciclo o riutilizzo dei residui solidi.

Azzarello firmerà inoltre un contratto con una cooperativa locale per il riciclo di mozziconi di sigarette ed olio da cucina, su progetto dell'Università federale di Brasilia.

Tra le altre iniziative, anche l'incremento della produzione di energia pulita, grazie ai pannelli solari installati sul tetto dell'ambasciata, e la realizzazione di progetti di educazione ambientale per le scuole del Distretto Federale.

La programmazione della 'Settimana ambasciata verde' termina domani con iniziative aperte al pubblico di disseminazione di buone pratiche ed esperienze di successo nella gestione dei rifiuti, oltre ad alcuni seminari di approfondimento. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA