Kenya: morto un altro elefante a causa della siccità

Nel paese sono già più di 200 solo quest'anno

Redazione ANSA NAIROBI
(ANSA) - NAIROBI, 24 NOV - Un altro iconico anziano elefante "grandi zanne" della savana del Kenya è stato trovato morto, stroncato dalla siccità che ha accelerato il deperimento fisico dell'età. La carcassa di "Lugard", questo il nome del pachiderma 'Big Tusker' del parco nazionale dello Tsavo, è stata avvistata da un pilota della Tsavo Trust, l'associazione che si occupa di preservare gli storici elefanti della savana, in collaborazione con l'ente governativo Kenya "Wildlife Service".

Lugard era stato visto vivo l'ultima volta lo scorso 10 novembre. E' la stessa associazione a dare la notizia della sua morte sulle pagine social. "Sebbene sia sempre triste perdere un elefante, per non parlare di un 'Super Tusker', non c'è dubbio che Lugard sia il padre di molti elefanti di età diverse ed è probabile che parecchi dei suoi discendenti diventeranno a loro volta 'Super Tusker', poiché i suoi rari geni di "zanna grande" sono stati trasmessi e assicurati all'ecosistema dello Tsavo", recita il comunicato della Tsavo Trust. Il Kenya quest'anno ha già perduto 205 elefanti a causa della siccità, come dichiarato il 4 novembre dal Ministro del Turismo keniano, Peninah Malonza.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA