Wwf, il 24 maggio giornata oasi, presidio di legalità

"In memoria Falcone e Borsellino ricordiamo crimini ambientali"

Redazione ANSA ROMA

"L'Italia è il paese in Europa a più alto tasso di ricchezza di biodiversità ed è per tutelare questo inestimabile patrimonio collettivo che il Wwf Italia, da oltre 50 anni, mette in atto azioni dirette di conservazione della natura, in particolare con le oltre 100 Oasi, che costituiscono un presidio di legalità e tutela del nostro patrimonio naturale e che, domani, saranno protagoniste di #GIORNATAOASI2020". Lo ricorda l'associazione ambientalista che, in occasione dell'anniversario della strage di Capaci, afferma come ambiente e legalità siano "un binomio indissolubile".

"Anche se l'emergenza sanitaria non è ancora superata e continuano a persistere alcune limitazioni - spiega il Wwf - diverse oasi sono riuscite ad aprire i propri cancelli al pubblico con tutte le precauzioni del caso e con protocolli che assicurino la sicurezza dei visitatori. Le visite saranno contingentate e quindi dovranno essere prenotate. Basta cercare sul sito wwf.it il numero di telefono o l'indirizzo email dell'Oasi che si intende visitare e concordare la visita".

"Alla tutela diretta di migliaia di ettari di natura - spiega l'associazione - si affianca una costante azione di difesa della legalità e per la lotta agli 'ecocrimini' attraverso centinaia di azioni legali e giudiziarie per la difesa degli animali, della natura, della salute umana, tutti quegli elementi preziosi che formano i nostri ecosistemi senza i quali la vita dell'uomo sarebbe impossibile".

"Proprio in memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, sul lenzuolo bianco che il Wwf Italia appenderà virtualmente ai balconi c'è la richiesta di inserire i crimini ambientali tra i crimini contro l'umanità, perché ogni crimine contro l'ambiente è un crimine contro la nostra salute e il nostro futuro", afferma il vicepresidente del Wwf Italia Dante Caserta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie