Alessandra Prampolini è il nuovo direttore generale Wwf Italia

Dopo Donatella Bianchi un'altra donna ai vertici associazione

Redazione ANSA ROMA

Alessandra Prampolini è il nuovo direttore generale del Wwf Italia, prima donna a ricoprire questa carica nell'associazione che, avendo come presidente Donatella Bianchi, ha ora i vertici tutti 'in rosa'. Lo ha deciso il Consiglio Nazionale, ringraziando il dg uscente Gaetano Benedetto per il lavoro svolto negli ultimi 5 anni.

Prampolini, 39 anni, già vicedirettore generale, con una formazione in Economia dello sviluppo e con un focus sui temi dello sviluppo sostenibile, dopo un primo periodo in Wwf dove si è occupata di cooperazione e ambiente, lascia l'associazione per altre esperienze professionali. Vi fa ritorno nel 2018 per supervisionare le linee di lavoro dedicate all'implementazione all'Agenda 2030 e per coordinare la partecipazione delle aziende a livello globale al New Deal for Nature and People per il Wwf Internazionale. "La nomina di Alessandra - dichiara la presidente del Wwf Italia Donatella Bianchi - conferma la vocazione internazionale del Wwf, che anche in Italia sta investendo sul rinnovamento generazionale e sulla parità di genere, requisiti indispensabili per affrontare con determinazione le grandi sfide che ci aspettano. Dalla crisi della biodiversità ai cambiamenti climatici, dal corretto uso delle risorse europee dei fondi green, siamo di fronte ad emergenze che non possono essere rinviate e che necessitano di energia, passione e grandi competenze, ma soprattutto di una visione globale, innovativa: le nuove generazioni sono indispensabili per costruire una società più sostenibile, equa e sicura". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie