Terna: entra in esercizio nuovo elettrodotto 9 km all'Elba

Tratto interrato rimpiazzerà cavi aerei

Redazione ANSA PORTOFERRAIO (LIVORNO)
(ANSA) - PORTOFERRAIO (LIVORNO), 06 DIC - Terna fa entrare in esercizio la seconda tratta del nuovo collegamento tra San Giuseppe e Portoferraio (Livorno) all'isola d'Elba, opera che, spiega una nota, garantirà una maggiore stabilità della rete elettrica dell'isola e sostenibilità dal punto di vista ambientale e paesaggistico. L'investimento è di circa 14 milioni di euro. Si tratta del completamento della seconda tratta, tra la località̀ Crocetta e la Cabina Primaria di Portoferraio.

Secondo Terna l'intervento è "fondamentale per la stabilità della rete elettrica dell'isola" e "porterà notevoli benefici ambientali e paesaggistici, per il quale la società ha investito circa 14 milioni di euro". Il nuovo elettrodotto, lungo circa 9 km, completa l'intervento di circa 15 km totali, relativo al collegamento elettrico tra Portoferraio e Rio.

Con l'entrata in esercizio della nuova tratta sarà possibile, a partire dai prossimi mesi, demolire 16 km della vecchia linea aerea esistente per un totale di 49 sostegni monostelo di cui 40 a Portoferraio e 9 a Rio. Verranno così restituiti oltre 30 ettari di territorio libero da infrastrutture elettriche.

Nei prossimi mesi, sempre all'isola d'Elba, Terna avvierà i lavori del nuovo elettrodotto sottomarino a 132 kV che collegherà Portoferraio alla terraferma, in particolare alle cabine primarie di Colmata, nel comune di Piombino (Livorno). Il collegamento avrà una lunghezza complessiva di circa 37 chilometri di cui 34 sotto il livello del mare a una profondità massima di circa 70 metri e i restati oltre 3 chilometri completamente in cavo interrato sulla terraferma. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA