==Energia: Sangalli, 120 mila pmi a rischio per i rincari

I costi sono il triplo della Francia, ora ristori più ampi

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 25 SET - Il caro bollette porterà alla chiusura di molte imprese, secondo Confcommercio. Il presidente Carlo Sangalli, intervistato dal Corriere, afferma che "da qui alla prima metà del 2023, almeno 120 mila piccole imprese del terziario sono a rischio, con la perdita di oltre 370 mila posti di lavoro". E si tratta di "una stima prudenziale che non tiene conto delle imprese più grandi", specifica.

Secondo l'Osservatorio Confcommercio-Nomisma, "i prezzi dell'energia in Italia sono molto più alti rispetto ad altri Paesi", spiega il presidente. Rispetto alla spesa per l'elettricità, "quest' anno i nostri alberghi, bar, ristoranti e negozi pagheranno una bolletta tra il 40% e il 60% in più rispetto alla Germania, e addirittura tripla rispetto alla Francia", rende noto Sangalli, per il quale "ciò che non ha fatto la pandemia ai servizi e al commercio, rischiano di farlo gli insopportabili costi energetici".

Ciò che chiede sono nuovi aiuti. Sui crediti d'imposta, il numero uno di Confcommercio dice che dovrebbero coprire "anche il trimestre luglio-settembre, oltre che il prossimo mese di dicembre". E sulle bollette si aspetta "un maggior ristoro per quelle con incrementi dei costi dei consumi elettrici per KWh superiori al 100%". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA