Intesa e H2IT insieme per la crescita pmi nell'idrogeno

Collaborazione per dare impulso a sviluppo filiera in Italia

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 13 OTT - L'associazione italiana idrogeno e celle a combustibile (H2IT) e Intesa Sanpaolo Innovation Center hanno dato vita a Innovahy, un'iniziativa volta a favorire il percorso di crescita delle piccole e medie imprese innovative e startup del settore idrogeno.

Il progetto nasce con l'obiettivo di dare un significativo impulso allo sviluppo della filiera in Italia tramite attività congiunte tra H2IT ed Intesa Sanpaolo Innovation Center rivolte a nuove realtà e startup favorendone lo sviluppo e incoraggiando così la nascita di altre. Inoltre, la partnership mira a valorizzare i progetti in via di sviluppo che coinvolgono Università, Competence Center, Startup e Pmi innovative attraverso iniziative mirate.

La collaborazione tra Intesa Sanpaolo Innovation Center e H2IT sarà utile, poi, anche per identificare i soggetti della filiera idrogeno e per stimolarne i processi d'innovazione, sostenibilità e gli investimenti, oltre che per promuovere iniziative per l'interazione tra start up e fornitori di tecnologia con Pmi, grandi aziende e investitori al fine di affrontare le sfide tecnologiche del settore.

"Idrogeno e innovazione sono un binomio naturale. La ricerca e lo sviluppo legati al suo impiego in moltissimi campi rappresentano la norma per quanti fanno impresa in quel settore.

La collaborazione tra Intesa Sanpaolo Innovation Center e l'Associazione H2IT è un'opportunità che sono certo sapremo sfruttare al meglio per accompagnare le imprese in questo cammino di crescita", afferma Maurizio Montagnese, presidente di Intesa Sanpaolo Innovation Center.

L'innovazione è un asset "fondamentale per dare una spinta alla crescita del mercato dell'idrogeno e rafforzare la competitività del comparto industriale italiano. Le Pmi, così come le start up, giocano un ruolo molto importante nello sviluppo di questo settore, perché sono più reattive grazie a procedure interne più snelle, sono in grado di attrarre investimenti e di generare e consolidare competenze", sostiene Alberto Dossi, Presidente di H2IT. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie