A bordo di traghetti-laboratori si studiano i capodogli

Progetto Cima con Sardinia Ferries nel Santuario dei Cetacei

Redazione ANSA GENOVA
(ANSA) - GENOVA, 2 AGO - La presenza costante anche in inverno della balenottera comune nel Santuario dei Cetacei e gli avvistamenti di quattro capodogli: sono tra le principali scoperte fatte da studiosi al lavoro a bordo dei traghetti di linea lungo le rotte tra Toscana, Liguria, Sardegna, Corsica e Costa Azzurra. La balenottera comune si pensava fosse presente solo occasionalmente in inverno mentre è stata avvistata durante tutti i monitoraggi anche in gruppi di 3 o 4 individui che in più di un'occasione si sono esibiti in breaching, salti fuori dall' acqua. Di capodogli, altra specie target del progetto - promosso da Fondazione Cima a bordo dei traghetti di Corsica Sardinia Ferries, con Ispra, Università di Pisa, Accademia del Leviatano ed EcoOcean - ne sono stati avvistati 4 in un'area costiera proprio al confine tra Italia e Francia. Oltre ai monitoraggi invernali ed estivi usati per creare mappe di sensibilità ambientale sono promossi protocolli e strumenti anticollisione oltre a corsi di formazione per gli equipaggi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA