Open Italia, la grande squadra dei volontari

Un anno di lavoro per la perfezione, "ripagato" dai sorrisi dei big

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 05 GIU - Una macchina perfetta, che non si ferma praticamente mai. Giusto il tempo di fare rifornimento e tagliando e poi di nuovo in pista. Dietro all'organizzazione impeccabile della 75/a edizione dell'Open d'Italia, andata in scena al Gardagolf di Soiano del Lago (Brescia), i volontari.
    Una flotta di 350 persone, che per un anno intero, dal termine della rassegna 2017 di Monza, hanno lavorato ininterrottamente per farsi trovare pronti e non sbagliare nulla. "Sono arrivati da tutta Italia e qualcuno - rivela il responsabile Alessandro Pia - anche dall'estero". Dietro al loro operato, tanti sacrifici dettati da una passione incredibile. Spirito positivo e molta voglia di fare, queste le qualità dei ragazzi (molti giovanissimi) che si sono presi cura di molti aspetti.
    "Ripagati" solo da sorrisi e ringraziamenti dei campioni di una rassegna show. Qualche rimpianto per il comportamento degli spettatori, "non sempre - ha tenuto a precisare ancora Pia - educatissimi". Ma la soddisfazione enorme di vantare uno staff che pensa già alla prossima manifestazione. Una fortuna, da valorizzare e soprattutto apprezzare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: