Da ace a Zach, dizionario per il green

Redazione ANSA

A

Ace
Buca conclusa con un solo colpo (hole in one).
Acqua Occasionale

Qualsiasi ristagno temporaneo di acqua sul campo di golf, visibile prima o dopo che il giocatore abbia preso posizione e non si trovi all’interno di un ostacolo d’acqua.

Address
La posizione definitiva del giocatore davanti alla palla prima di colpirla.
Alps Tour
E’ il terzo livello o serie C europea. E’ il circuito in cui la maggior parte dei professionisti si fa le ossa nei primi anni della loro carriera
Albatros
Una buca conclusa con 3 colpi sotto il par.
Alza-Pitch
Piccolo attrezzo, con cui si riparano i segni lasciati dai propri colpi sui green. Secondo l’etichetta del golf, è buona regola, utilizzarlo sempre, anche per riparare i segni sui green lasciati da altri giocatori poco rispettosi del campo.
Asta della bandiera
Indicatore movibile piazzato al centro della buca per indicarne la posizione.

B

Back-Spin
Effetto rotatorio all’indietro dato alla palla.
Backswing
Corrisponde alla prima fase dello swing. Movimento che porta all’indietro le braccia e il bastone.
Bastoni
Gli attrezzi che servono per colpire la palla. Esistono tre tipi di bastoni: i legni, i ferri e i putter. Una sacca completa può avere fino a 14 bastoni diversi; (in inglese = club).
Birdie
Una buca conclusa con un colpo in meno del par.
Bogey
Una buca conclusa con un colpo in più del par.
Bounce
E’ l’angolo compreso tra la tangente della suola del bastone e il terreno
Buca
Termine generico per indicare il tracciato dal tee al green. Un giro regolare è composto di 18 buche, un torneo è disputato normalmente su 4 giri di 18 buche. Indica anche la buca circolare, con diametro di cm 10,8 e profonda almeno cm 10, posta nel green.
Bunker
Ostacolo di sabbia ideato per rendere il gioco più difficile.

C

Caddy
Colui che porta e si occupa dei bastoni durante il gioco. Può consigliare il giocatore su come eseguire il colpo.
Caddy Master
Responsabile dei caddy. Spesso si occupa anche del deposito delle sacche e dei golf car.
Campo Pratica
Luogo dove ci si allena nei colpi lunghi.
Challenge Tour
E’ il secondo livello o serie B europea. È l'ultimo step da superare prima di raggiungere l'European Tour e scontrarsi con i migliori giocatori al mondo.
Chip
Colpo basso a correre giocato da bordo green.
Club Face
Parte della testa del bastone che colpisce la palla.
Clubhead
Testa del bastone, parte terminale che colpisce la palla.
Club House
L’edificio che ospita uffici e spogliatoi del campo.
Colpo
Movimento in avanti del bastone con l’intenzione di colpire la palla.
Colpo di Penalità
Colpo che dovrà essere aggiunto al punteggio del giocatore nel caso di infrazione alle regole.
Comitato
Autorità incaricata di dirigere la gara.
Compagno di Gara
Giocatore (concorrente) in una gara a colpi. Un “compagno di gara” è il giocatore o i giocatori con cui il concorrente gioca la gara nella stessa partenza (si possono avere al massimo 3 compagni di gara).
Compagno di Gioco
É un giocatore (partner) che gioca con un altro nella stessa squadra.
Consiglio
Qualsiasi suggerimento o avvertimento che possa influenzare il giocatore nella condotta di gioco, nella scelta dei bastoni o sul modo di effettuare un colpo.
C.O.R.
E’ il rapporto tra la velocità della testa del bastone all’impatto e la velocità di partenza della palla. In sostanza il COR è una misura della perdita di energia quando due oggetti si scontrano, nel nostro caso palla e bastone. La USGA e R&A hanno limitato il COR a un massimo di 0,83.

D

Dimple
Sono le fossette che caratterizzano la superficie esterna delle palle dagolf. Hanno un effetto aerodinamico sul suo volo.
Divot
Zolla di terreno sollevata dalla testa del bastone nell'esecuzione di un colpo.
Dog Leg
Buca che presenta una curva molto angolata lungo il suo tracciato.
Doppio Bogey
Una buca conclusa con due colpi in più del par.
Downswing
Movimento che, dopo il backswing, porta le braccia e il bastone verso la palla per colpirla.
Draw
E’ un colpo intenzionale in cui la palla vola con una curva leggera da destra verso sinistra (non più di 5 metri).
Driver
Il legno più lungo della sacca che permette di far raggiungere alla palla la maggior distanza. Viene usato principalmente dal tee di partenza.
Driving Contest
La gara che premia chi tira la palla più distante. Si possono raggiungere distanze intorno ai 300 metri.
Driving Range
V. Campo Pratica.
Drop
Palla che viene presa in mano e lasciata cadere tenendo il braccio teso parallelo al terreno.

E

Etichetta
La buona condotta sul campo e nei confronti degli altri giocatori. Rispettarla è uno degli aspetti più importanti di questo sport.
Eagle
Una buca conclusa con due colpi in meno del par.
European Tour
E’ la serie A europea. Negli ultimi anni si è allargata al continente africano e asiatico ed è diventato un circuito praticamente mondiale e molto vicino a livello tecnico al Pga Tour Americano.

F

Fade
Palla che parte dritta e finisce il suo volo con una leggera curva a destra.
Fade-Slice
Palla picchiata con un “fade” eccessivo che si trasforma alla fine del volo in “slice”.
Fairway
Parte del tracciato tra il tee e il green con erba rasata.
Ferri
Uno dei tre tipi di bastone da golf. Il nome deriva dal fatto che la testa era in ferro, materiale ormai sostituito da varie leghe (acciaio, titanio ecc.). Hanno dei numeri diversi a seconda della lunghezza della canna e dell’inclinazione della faccia della testa, i numeri più bassi servono per tiri più lunghi.
Finish
E’ la posizione statica e in equilibrio che il giocatore raggiunge alla fine dell’esecuzione del colpo
Flappare
Termine usato dai golfisti per indicare quando la testa del bastone viene a contatto con il terreno prima della palla, producendo un colpo di breve distanza.
Flangia
E’ la parte di suola del bastone.
Flyer
E’ un colpo giocato dall'erba alta con un "backspin" ridotto e che vola più del solito. La causa è l'erba che si frappone tra la faccia del bastone e la palla all'impatto che riduce l'attrito e quindi lo spin. Lo stesso risultato è possibile con la frapposizione di acqua o di altro materiale tra la palla e la faccia del bastone.
Follow-Through
Movimento che braccia, corpo e bastone fanno dopo l’impatto con la palla.
Fuori Limite/Out
Terreno al di fuori della buca o del campo di gioco. È segnalato dai paletti bianchi o da reti che delimitano il percorso.

G

Gara a Colpi
Gara in cui il vincitore è il concorrente che effettua il giro, o i giri convenzionali, nel minor numero di colpi.
Gara a Buche
Gara in cui la partita viene giocata buca per buca, normalmente su un giro convenzionale (18 buche). Una buca è vinta dal giocatore o dalla squadra che imbuca la propria palla nel minor numero di colpi. In una gara a colpi giocata con vantaggio (handicap) chi ottiene il punteggio netto più basso vince la buca. Una buca è pareggiata quando ciascuna parte imbuca la propria palla nello stesso numero di colpi.
Gara 4 Palle/Four-Ball
Una partita in cui due giocatori, facendo parte della stessa squadra, utilizzano un unico score sul quale viene segnato il miglior risultato delle due palle giocate.
Golf Cart
Macchinina con la quale ci si sposta sul campo.
Green
Piazzola di erba rasatissima, dove è posta la buca.
Green Keeper
Persona responsabile della manutenzione del campo.
Grip
La parte del bastone che si impugna.
Groove
Sono le scanalature che servono a pulire la superficie della faccia del bastone da erba, acqua o sabbia al momento del contatto con la palla e per dare spin.

H

Handicap
Numero di colpi abbuonati ai giocatori al termine di un giro sulle 18 buche. Consente di far giocare alla pari giocatori di diversa abilità.
Hook
Palla che viene colpita con la faccia del bastone chiusa, terminando la sua traiettoria a sinistra.
Hole
V. buca.
Hole in One
Buca conclusa con un solo colpo.

K

Kick point
E’ il punto di flessione dello shaft detto anche Bend Point.

L

Legni
Uno dei tre tipi di bastone da golf. Il nome deriva dal fatto che la testa era in legno, materiale ormai sostituito da varie leghe (acciaio, titanio ecc.). Si differenziano dai ferri per la testa molto più grossa. Hanno dei numeri diversi a seconda della lunghezza della canna e dell’inclinazione della faccia della testa. I numeri più bassi servono per tiri più lunghi. Rispetto ai ferri dello stesso numero coprono distanze più lunghe.
Lie
Il punto del terreno dove si trova la palla.
Loft
E’ l’apertura della faccia del bastone. Il loft è espresso in gradi: maggiore è il numero e più il bastone genera una traiettoria alta e corta.

M

Major
I quattro tornei più importanti del mondo, che costituiscono il Grande Slam: Masters, Us Open, British Open e PGA Championship.
Marcatore
Colui che è incaricato all’inizio della gara, normalmente dallo starter, di segnare il punteggio di un concorrente nelle gare a colpi; può essere un compagno di gara, ma non è un arbitro.
Match Play
Formula di gara che assegna la vittoria a chi vince più buche.
Medal
Formula di gara che assegna la vittoria a chi conclude il giro in meno colpi.

O

Onore
Ha l’onore chi ha il diritto di partire per primo alla partenza della buca e cioè colui che ha ottenuto il punteggio più basso nella buca precedente; alla partenza della prima buca l’onore viene di solito sorteggiato o concesso a chi ha l’handicap più basso.

P

Par
Numero consigliato di colpi per concludere una buca. Le buche si dividono in Par 3, Par 4 e Par 5, a seconda della lunghezza e della difficoltà. Dalla somma dei singoli Par deriva il Par del campo.
Partenza/Tee di Partenza
Zona dalla quale si inizia il gioco di una buca. Area rettangolare delimitata frontalmente e lateralmente da 2 indicatori di partenza (normalmente sono palle) e che si estende indietro per la lunghezza di 2 bastoni.
Pitch
Colpo che fa alzare molto la palla fermandola rapidamente a contatto con la superficie del green. Indica anche il segno lasciato dalla palla sul green. È buona educazione, come indica l’etichetta del golf, riparare sempre i pitch sui green con gli appositi “alza-pitch”.
Pga Tour
E’ la serie A americana, il circuito più ricco e importante al mondoanche se negli ultimi 5 anni il gap con l'European Tour si è ridotto di molto.
Play Off
Lo spareggio che si gioca quando due, o più giocatori, concludono un torneo con lo stesso numero di colpi.
Pull
Palla picchiata con la faccia della testa del bastone leggermente chiusa, che gira a sinistra.
Pull-Hook
Palla colpita con un pull eccessivo che finisce con un “hook” prolungato in volo.
Pull-Slice
Come nel pull, la palla comincia a girare a sinistra all’inizio del volo per poi finire a destra.
Putt
Colpi effettuati sul green per mandare la pallina in buca.
Putter
Un tipo di bastone da golf che viene utilizzato per far rotolare la palla.
Putting Green
Luogo dove si pratica il putt.

R

Release
Scatto o movimento che si produce liberamente dopo l’impatto con la palla.
Rough
Terreno intorno al fairway, caratterizzato da erba più alta. Rende il gioco più difficoltoso.

S

Sand
Bastone che si usa per uscire dai bunker di sabbia.
Score
Punteggio che si raggiunge al termine delle 18 buche. Lo stesso termine indica anche il foglio di carta sul quale il giocatore segna il proprio punteggio e, in qualità di marcatore, quello dell’avversario.
Scratch
Giocatore con handicap zero.
Shaft
E’ la canna dei bastoni (ferri, legni, putt) in acciaio o grafite.
Shot
Il colpo alla pallina.
Side-Spin
Movimento rotatorio laterale, sia verso destra sia verso sinistra, dato alla palla.
Slice
Palla che viene colpita con la faccia del bastone aperta, terminando la sua traiettoria a destra
Spin
Movimento rotatorio che viene dato alla palla.
Stableford
Gare il cui calcolo del punteggio è costituito da punti aggiudicati in relazione ad un punteggio fisso ad ogni buca.
Stance
Posizione delle gambe, delle braccia e del corpo davanti alla palla.
Straight
Palla colpita diritta.
Stimpmeter
E’ lo strumento per misurare la velocità dei green inventato dal dilettante americano Edward S. Stimpson che gli ha dato il "suo nome", lo strumento è realizzato con una barra in acciaio inclinata di 20 gradi rispetto al terreno. Lunità di misura usata è in piedi (l piede= 30,48 cm).
Sweetspot
Il punto ideale e perfetto d’impatto della faccia della testa del bastone con la palla.
Swing
V. colpo.

T

Taglio
La selezione che viene fatta nei tornei dopo le prime due giornate.
Tee
Piazzola di partenza della buca, ma anche il supporto in legno o plastica sul quale si pone la pallina per il primo colpo.
Terreno in Riparazione
Qualsiasi parte del campo di golf segnata con i paletti blu. Paletti e linee che delimitano tale zona fanno parte di detto terreno.
Top
E’ un colpo sbagliato, indica quando la palla viene colpita dalla testa del bastone nella parte inferiore della sua circonferenza producendo un colpo basso e poco controllabile.
Top-Spin
Movimento rotatorio in avanti dato alla palla.
Taglio
La selezione che viene fatta nei tornei dopo le prime due giornate.
Tee
Piazzola di partenza della buca, ma anche il supporto in legno o plastica sul quale si pone la pallina per il primo colpo.
Terreno in Riparazione
Qualsiasi parte del campo di golf segnata con i paletti blu. Paletti e linee che delimitano tale zona fanno parte di detto terreno.

W

Wedge
E’ una tipologia di ferro corto adatto per colpi di approccio solitamente sotto i 100 metri e per l'uscita dal bunker. Hanno uno shaft più corto e un accentuato loft e vengono indicati con delle lettere (P, W, S, L).
Waggle
Oscillare la testa della mazza prima di giocare un colpo per rilassare i muscoli dei polsi e delle braccia

Y

Yips
E un'espressione usata per descrivere la perdita di alcune capacità motorie, apparentemente senza spiegazioni, che colpisce soprattutto il gioco corto e il putt. È definibile anche come un movimento muscolare involontario simile a un tic fuori controllo.

Z

Zach

Come Zach, cioè Johnson, trionfatore nel 2007 del Master. Una vittoria inattesa, la sua: si era presentato ad Augusta con un solo successo alle spalle e il 56/o posto nel ranking mondiale. Con la giacca verde addosso, esclamò: "E' incredibile quello che solo Dio può fare"Un messaggio incoraggiante per tutti. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA