Presidents Cup: Woods "Il gruppo al primo posto"

Dopo debacle Ryder 2018 capitano-giocatore Usa avverte i suoi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 10 DIC - "La squadra e il gruppo al primo posto. Poi il talento". Tiger Woods scalda l'ambiente USA in vista della Presidents Cup, la sfida biennale tra Stati Uniti e Team Internazionale (giocatori europei esclusi) in programma da giovedì a domenica a Melbourne. Capitano e giocatore della spedizione a stelle e strisce, nella conferenza di presentazione dell'evento il californiano avverte i suoi. "Il Team è più importante di tutto il resto".
    Per non ripetere gli errori commessi all'ultima Ryder Cup di Parigi 2018, quando gli USA di Jim Furyk sono crollati sotto i colpi dell'Europa - trascinata dalle giocate di Francesco Molinari - che si dimostrò più forte in tutto, anche sotto il profilo dell'unione, Woods alza la guardia. "Sarà una sfida bella e divertente - spiega - ma vogliamo vincerla".
    In vista della 13/a edizione il bilancio, fin qui, sorride nettamente agli Stati Uniti che hanno vinto la sfida già 10 volte rimediando un pari (nel 2003) e una sola sconfitta nel 1998, proprio sul percorso del Royal Melbourne Golf Club, teatro (per la quarta volta) dell'evento. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA